I nostri adolescenti protestano sull’onda di una bimba che urla  con isteria quel che scienziati sostengono  e dimostrano – pacatamente – da anni. Issano cartelli in lingua inglese, su tutti:  Fridays  for Future, e via discorrendo. E dire che mediamente gli adolescenti italiani  parlano maluccio l’inglese.  Del resto, li sostiene – in tutti i sensi – uno dei peggiori Ministri  dell’Istruzione della nostra scuola. L’ineffabile Lorenzo Fioramonti  che l’anno scorso – da vice ministro all’Istruzione – iscrisse il figlio a scuole  internazionali, ma questo non è un problema. Il punto è un altro: ha scelto  ” di non far fare il test in italiano al figlio perché preferiva si concentrasse sull’inglese. Il bimbo, venendo dal Sudafrica, non parla infatti bene l’italiano”, così la vicepreside della scuola frequentata.

Rincuoriamoci – dunque  – pensato a chi  dal 1583  veglia sulla lingua italiana: l’Accademia della Crusca…Ho intervistato il suo Presidente, Claudio Marazzini. CONTINUA A LEGGERE QUI